Capricci & frivolezze

Le ricette di mamma Nicla *1

Francesco Pandolfi Balbi

Sono un eremita estroverso. Mi comporto quasi sempre da onda, quasi mai da particella. Amo il silenzio, permette di spaziare con i sensi sin quasi all'infinito. Gli ho dedicato un intero sito. Indago sulle grandi domande di sempre e ho delle risposte. Mie, organiche, discutibili come ogni altra. Metto a frutto i miei giorni per comprendere. E' un gioco di quelli 'bambini' che mi assorbe totalmente. Cerco sempre di condividerlo con chi sento sulla mia stessa lunghezza d'onda. Infatti, per illuminarmi la via, ho sempre usato tre lanterne: la bellezza, l'armonia, l'amore per la condivisione. Mi piace assumermi la responsabilità del mio punto di vista e agisco per creare equilibrio. Ecco perché, tra le altre cose, scrivo libri e, attraverso il sito MAGRAVS Italia, cerco di far conoscere la tecnologia Keshe... una cosa pazzesca che sta cambiando il mondo... Di me parlo anche in questa pagina.

Les derniers articles par Francesco Pandolfi Balbi (tout voir)

Gnocconi di spinaci: delicatissimi Anno di pubblicazione: 2000 – © di Francesco Pandolfi Balbi

Per oggi abbandoniamo avvertimenti salutistici e inviti all'uso di mutande di latta per dedicarci a uno dei piaceri più amati dagli italiani: la buona tavola.

Siamo convinti che conoscere i pericoli emergenti dal vivere in questa società sia utile solo se poi si è ancora capaci di godere delle cose meravigliose che la vita è capace di donare.

In altre parole: ben vengano moccoli e problemi ma, per la salute nostra e di chi vive intorno a noi, dedichiamo parte della giornata all'equilibrio, allo svago e al divertimento… anche cucinando!

Dentro la Notizia vuole essere anche specchio di umori, desideri e… appetiti; uno strumento a disposizione di chiunque voglia fotografare un concetto, un'idea o un'informazione allo scopo di lasciarne traccia. Per questo ti invito ad acquisire un spazio tutto tuo all'interno della bacheca, magari anche per farci gustare l'armonia di piatti che, come quello che viene presentato oggi, sono custoditi nella memoria di pochissime persone.

Continua a leggere

Le ricette di mamma Nicla *3

Francesco Pandolfi Balbi

Sono un eremita estroverso. Mi comporto quasi sempre da onda, quasi mai da particella. Amo il silenzio, permette di spaziare con i sensi sin quasi all'infinito. Gli ho dedicato un intero sito. Indago sulle grandi domande di sempre e ho delle risposte. Mie, organiche, discutibili come ogni altra. Metto a frutto i miei giorni per comprendere. E' un gioco di quelli 'bambini' che mi assorbe totalmente. Cerco sempre di condividerlo con chi sento sulla mia stessa lunghezza d'onda. Infatti, per illuminarmi la via, ho sempre usato tre lanterne: la bellezza, l'armonia, l'amore per la condivisione. Mi piace assumermi la responsabilità del mio punto di vista e agisco per creare equilibrio. Ecco perché, tra le altre cose, scrivo libri e, attraverso il sito MAGRAVS Italia, cerco di far conoscere la tecnologia Keshe... una cosa pazzesca che sta cambiando il mondo... Di me parlo anche in questa pagina.

Les derniers articles par Francesco Pandolfi Balbi (tout voir)

Osso buco in umido

© di Francesco Pandolfi Balbi

In una teglia soffriggi 50 grammi di burro insieme a una piccola cipolla tritata.
Fai rosolare, poi aggiungi gli ossi buchi appena infarinati.
Condisci con sale e pepe e continua a far rosolare fino a quando avranno assunto un bel colore, poi versaci sopra del vino bianco secco.
Fai ritirare, solo in seguito aggiungi del brodo di carne.
Dieci minuti prima di togliere dal fuoco unisci il trito (preparato in precedenza) di prezzemolo e aglio, e delle piccole bucce di limone.

Le ricette di mamma Nicla *3

Le ricette di mamma Nicla *2

Francesco Pandolfi Balbi

Sono un eremita estroverso. Mi comporto quasi sempre da onda, quasi mai da particella. Amo il silenzio, permette di spaziare con i sensi sin quasi all'infinito. Gli ho dedicato un intero sito. Indago sulle grandi domande di sempre e ho delle risposte. Mie, organiche, discutibili come ogni altra. Metto a frutto i miei giorni per comprendere. E' un gioco di quelli 'bambini' che mi assorbe totalmente. Cerco sempre di condividerlo con chi sento sulla mia stessa lunghezza d'onda. Infatti, per illuminarmi la via, ho sempre usato tre lanterne: la bellezza, l'armonia, l'amore per la condivisione. Mi piace assumermi la responsabilità del mio punto di vista e agisco per creare equilibrio. Ecco perché, tra le altre cose, scrivo libri e, attraverso il sito MAGRAVS Italia, cerco di far conoscere la tecnologia Keshe... una cosa pazzesca che sta cambiando il mondo... Di me parlo anche in questa pagina.

Les derniers articles par Francesco Pandolfi Balbi (tout voir)

Tortino di carne e zucchine

Anno di pubblicazione: 2000 – © di Francesco Pandolfi Balbi

Un’altra leccornia dalla mente di mia madre, questa volta a base di carne e zucchine.

Metti in padella 50 grammi di burro, tre cucchiai d’olio d’oliva, cipolle. Fai soffriggere fino a doratura, poi aggiungi prezzemolo (tritato insieme a pochissimo aglio e, se vuoi, anche a mezza carota) e subito dopo 500 grammi di carne macinata e sale a piacimento. Fa’ insaporire, poi aggiungi due zucchine tritate e due cucchiai di pomodori anch’essi tritati.
Insaporisci ancora, aggiungi tre uova e amalgama bene mettendo poi in forno a 180° dopo aver sparso sulla superficie due cucchiai scarsi di pane grattato e qualche noce di burro.

Servi in tavola a raggiunta doratura.
E’ ottimo anche freddo.

Le ricette di mamma Nicla *4

Francesco Pandolfi Balbi

Sono un eremita estroverso. Mi comporto quasi sempre da onda, quasi mai da particella. Amo il silenzio, permette di spaziare con i sensi sin quasi all'infinito. Gli ho dedicato un intero sito. Indago sulle grandi domande di sempre e ho delle risposte. Mie, organiche, discutibili come ogni altra. Metto a frutto i miei giorni per comprendere. E' un gioco di quelli 'bambini' che mi assorbe totalmente. Cerco sempre di condividerlo con chi sento sulla mia stessa lunghezza d'onda. Infatti, per illuminarmi la via, ho sempre usato tre lanterne: la bellezza, l'armonia, l'amore per la condivisione. Mi piace assumermi la responsabilità del mio punto di vista e agisco per creare equilibrio. Ecco perché, tra le altre cose, scrivo libri e, attraverso il sito MAGRAVS Italia, cerco di far conoscere la tecnologia Keshe... una cosa pazzesca che sta cambiando il mondo... Di me parlo anche in questa pagina.

Les derniers articles par Francesco Pandolfi Balbi (tout voir)

Spumone di tonno

Anno di pubblicazione: 2000 – © di Francesco Pandolfi Balbi

Lessa due patate, poi tritale insieme a mezzo chilo di tonno, un’acciuga e dei capperi.

Stendi il tutto in un vassoio, ricopri con maionese, farcisci qua e là con arrotoli d’acciuga e ancora capperi.

Da servire freddo.

Le ricette di mamma Nicla *5

Francesco Pandolfi Balbi

Sono un eremita estroverso. Mi comporto quasi sempre da onda, quasi mai da particella. Amo il silenzio, permette di spaziare con i sensi sin quasi all'infinito. Gli ho dedicato un intero sito. Indago sulle grandi domande di sempre e ho delle risposte. Mie, organiche, discutibili come ogni altra. Metto a frutto i miei giorni per comprendere. E' un gioco di quelli 'bambini' che mi assorbe totalmente. Cerco sempre di condividerlo con chi sento sulla mia stessa lunghezza d'onda. Infatti, per illuminarmi la via, ho sempre usato tre lanterne: la bellezza, l'armonia, l'amore per la condivisione. Mi piace assumermi la responsabilità del mio punto di vista e agisco per creare equilibrio. Ecco perché, tra le altre cose, scrivo libri e, attraverso il sito MAGRAVS Italia, cerco di far conoscere la tecnologia Keshe... una cosa pazzesca che sta cambiando il mondo... Di me parlo anche in questa pagina.

Les derniers articles par Francesco Pandolfi Balbi (tout voir)

Crema liquida

Anno di pubblicazione: 2000 – © di Francesco Pandolfi Balbi

Apri tre uova intere, più una senza albume. Aggiungi zucchero a piacimento e batti il tutto, poi aggiungi un litro di latte.

Scalda fino a ebollizione mescolando sempre, togli immediatamente dal fuoco.

Puoi aggiungere in superficie biscotti a piacimento, meglio pavesini o savoiardi. Un sorso di San Marzano o di Alchermes danno il tocco finale.

Da servire fredda.