Il sentiero del risveglio interiore

Un libro per trovare se stessi

Anno di pubblicazione: 2000 – © di Francesco Pandolfi Balbi

Ogni tanto capita di trovarsi fra le mani un oggetto destinato a segnare una svolta nella nostra vita.

Nel mio caso specifico questo avvenne recentemente, circa un anno fa, quando affidandomi al mio istinto decisi di sborsare trentacinquemila lire per riportare a casa quello che credevo un piccolo tesoro e che, invece, si rivelò essere molto di più: una vera e propria panacea.

Ovviamente qualsiasi elemento di pregio occorre guadagnarselo. Non fu facile leggere Il Sentiero del risveglio interiore e assorbirne le informazioni: occorse una totale disponibilità a mettere in discussione tutto, ma proprio tutto di me stesso.

Sarebbe impossibile descriverne in un qualsiasi modo i contenuti; sto parlando di uno di quei libri talmente densi di spunti da diventare quasi neri per le sottolineature. Di certo chi è VERAMENTE alla ricerca di se stesso e della verità e, per farlo, è capace di superare le proprie reticenze e di abbattere le maschere costruite durante tutta la propria esistenza, avrà pane per i propri denti.

Illusione o realtà che sia stata, da quando lessi quel libro (e presto dovrò certamente farlo ancora) la mia vita non è mai più stata la stessa: mille ostacoli, fra i quali quelli sino ad allora insormontabili, si sono sciolti come neve al sole.

Ovviamente il merito non è stato solo di Eva Pierrakos, l’autrice, è stato anche mio… come sarà quasi esclusivamente tuo se deciderai di andare in libreria, aprire una copia e darle un’occhiata.

Francesco Pandolfi Balbi

Sono un eremita estroverso: adoro conoscere persone fiere, autonome, dalla mente aperta.
Parlare dei soliti argomenti mi deprime: uno scambio, per me, si fa interessante se consiste in un reciproco dono di ricchezze esperienziali.
Di solito sono l'autenticità, la riflessione, l'umorismo ad attrarmi... purché siano basati sulla personale interpretazione di vissuti reali.
Alle frasi di circostanza preferisco di gran lunga il silenzio (gli ho dedicato un'intera sezione del mio sito): dona intimità, permette di spaziare con i sensi sin quasi all’infinito rendendo possibile indagare molto piacevolmente sulle grandi domande di sempre. Questo gioco, per me, è essenziale: osservare ciò che posso per cogliere i segreti della magnificenza della quale sono parte, è come respirare.
Mi piace assumermi la responsabilità del mio punto di vista e agisco per creare equilibrio. Ecco perché, fra le altre cose, ho ideato il metodo Life Reset e, attraverso il sito MAGRAVS Italia, cerco di far conoscere la tecnologia Keshe: una cosa pazzesca che sta cambiando il mondo.
Di me parlo anche in questa pagina.
Francesco Pandolfi Balbi

Latest posts by Francesco Pandolfi Balbi (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *